lunedì 20 marzo 2017

TRENTINO ALTO ADIGE

VAL GARDENA

VALLUNGA

imageE’ inutile nasconderlo ma sono pazzamente innamorato della Vallunga. Nelle mie innumerevoli vacanze estive in Val Gardena è d’obbligo fare qualche camminata in Vallunga soprattutto al mattino presto quando c’è poca gente e si riesce ad assaporare la bellezza di questa valle. Inoltre è anche punto di partenza per la salita al Rifugio Puez nel Parco Nazionale Puez Odle. 

SG2016_SELFIE_02

SG2016_VALLUNGA_01

SG2016_VALLUNGA_02

SG2016_VALLUNGA_03

SG2016_VALLUNGA_04

SG2016_VALLUNGA_05SG2016_VALLUNGA_06SG2016_VALLUNGA_07SG2016_VALLUNGA_08SG2016_VALLUNGA_09SG2016_VALLUNGA_10SG2016_VALLUNGA_11SG2016_VALLUNGA_12

SG2016_VALLUNGA_13SG2016_VALLUNGA_15

SG2016_VALLUNGA_14

venerdì 17 marzo 2017

TRENTINO ALTO ADIGE

SCENDENDO DAL PASSO SELLA

Map picture

Qualche foto scattata scendendo dal Passo Sella con destinazione la Valle Duron.

Panorama Pordoi01

Panorama Pordoi03

SG2016_GRSELLA_SX01SG2016_GRSELLA_SX02

La Locomotiva

SG2016_GRSELLA_SX03

SG2016_LAGOPASSO_SX01

SG2016_LAGOPASSO_SX02

SG2016_CIGNO_SX03

SG2016_CIGNO_SX03RI

SG2016_PASSOSELLA_SX01

 

giovedì 9 marzo 2017

FIORI

PARTICOLARE

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

SG2016_BRIXEN_FIORE_01

giovedì 23 febbraio 2017

TRENTINO ALTO ADIGE

ALTOPIANO DEL RENON

LAGHETTO DI NINFEE

Rimaniamo sull’Altopiano del Renon. Dalla fermata del trenino lungo il tragitto che porta alle famose e molto belle Piramidi di Terra (delle quali ho già postato qualche foto) si costeggia un piccolo laghetto con tantissime ninfee.

Ecco qualche foto

SG2016_LAGONINFEE_01RES

SG2016_LAGONINFEE_02RES

SG2016_LAGONINFEE_03

SG2016_LAGONINFEE_05

SG2016_LAGONINFEE_04RES

SG2016_LAGONINFEE_06RES

SG2016_LAGONINFEE_08RES

SG2016_LAGONINFEE_07

SG2016_LAGONINFEE_09

SG2016_LAGONINFEE_10

SG2016_LAGONINFEE_11

SG2016_LAGONINFEE_12

SG2016_LAGONINFEE_13

SG2016_LAGONINFEE_14

SG2016_LAGONINFEE_15

SG2016_LAGONINFEE_16

SG2016_LAGONINFEE_17

SG2016_LAGONINFEE_18

venerdì 17 febbraio 2017

TRENTINO ALTO ADIGE

ALTOPIANO DEL RENON

LE PIRAMIDI DI TERRA

Bizzarri fenomeni naturali di terra sull’Altipiano del Renon

Estate 2016 – Altopiano del Renon continua la mia carellata di immagini dell’altopiano. Oggi vi voglio far conoscere un fenomeno bizzarro: Le Piramidi di Terra.

Prima delle immagini di seguito qualche notizia a riguardo.

FONTE: http://www.ritten.com/it/altipiano/highlight/piramidi-di-terra.html

Quanti anni hanno le piramidi di terra? ...25.000 anni!

Le piramidi di terra più alte e dalle forme più belle d’Europa si trovano sul Renon, dove questi straordinari fenomeni naturali sono presenti in più località sull’Altipiano: nella valletta di Rio Fosco sulla strada per Longomoso e per Monte di Mezzo, nella valletta di Rio Rivellone nei pressi di Soprabolzano e nella valletta di Rio Gasterer a Auna di Sotto.
I pinnacoli sono formati da coni di materiale morenico su ciascuno dei quali poggia un grande masso creando singolari strutture di terra costituite da argilla morenica di origine fluvio-glaciale, residuo del ghiacciaio principale della Val Isarco e di alcuni ghiacciai locali secondari. Queste formazioni geologiche hanno la peculiarità di essere coese e compatte in condizioni di siccità, ma in quanto argillose, se esposte alla pioggia perdono stabilità e si sgretolano formando scarpate di 10 – 15 metri.
I massi aderiscono all'argilla creando una barriera contro la pioggia, così che ad ogni precipitazione si verifica un inconsueto fenomeno: il materiale non protetto dai massi viene eroso e trasportato a valle facendo emergere letteralmente dal fondo le maestose piramidi di terra.
È difficile definire il lasso di tempo entro il quale si può formare una piramide di terra, in quanto il fenomeno dipende da numerosi fattori. Così come è pressoché impossibile definire con precisione l’età delle piramidi di terra o che possono raggiungere. Una cosa però è certa: le piramidi di terra più belle e più grandi si sono formate nel corso di migliaia di anni.
Una piramide di terra è destinata a scomparire rapidamente quando il cosiddetto „cappello“ cade dall’apice della colonna: in tal modo, privo di protezione, il materiale rimane esposto alle intemperie e la colonna si riduce ad ogni precipitazione. E mentre nel corso di questo processo una piramide di terra scompare, sulla scarpata se ne forma contemporaneamente una nuova.

SG2016_PIRAMIDI_00A

SG2016_PIRAMIDI_00B

SG2016_PIRAMIDISEGNAVIA_00

SG2016_PIRAMIDI_01

SG2016_PIRAMIDI_02

SG2016_PIRAMIDI_03

SG2016_PIRAMIDI_04SG2016_PIRAMIDI_05

SG2016_PIRAMIDI_06

SG2016_PIRAMIDI_07

SG2016_PIRAMIDI_08

SG2016_PIRAMIDI_09

SG2016_PIRAMIDI_10

SG2016_PIRAMIDI_11